Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background

Elenco esperti

Prorogato al 3 febbraio il termine per presentare domanda! 

Sul sito di questa Federazione nella Home page nella sezione ‘Avvisi pubblici’ è pubblicato l’Avviso pubblico per la formazione di un elenco di esperti e collaboratori della Federazione Nazionale IPASVI in materia infermieristica”.

La presentazione delle domande deve avvenire solo tramite procedura on-line informatizzata raggiungibile attraverso il link “Presentazione domanda”.

Il Link rimanda alla intranet dell’Albo Unico Nazionale da dove è possibile, selezionando l’apposita funzione “Iscrizione Elenco Esperti e Collaboratori”, compilare i campi obbligatori previsti nel format e seguendo le modalità descritte anche per la firma elettronica della domanda.

Fonte: FNC

Terremoto: contributo della Federazione Ipasvi ai Collegi coinvolti

14 Gennaio 2016

Si è svolta Fermo la consegna ufficiale da parte del Comitato centrale della Federazione nazionale di un contributo straordinario ai Collegi delle zone terremotate del Centro Italia: Ancona, Ascoli Piceno, Fermo, L’Aquila, Macerata, Perugia, Rieti, Teramo, Terni.

Si tratta di 120.000 euro, assegnati proporzionalmente al numero di infermieri residenti in ogni Collegio, con cui la Federazione vuole supportare in modo tangibile gli interventi nelle situazioni più critiche nei singoli territori, lasciando piena autonomia ai singoli Collegi di decidere le modalità e le azioni migliori per aiutare i professionisti coinvolti personalmente nel terremoto.
“Gli infermieri sono sempre pronti ad aiutare le persone con la loro professionalità e abnegazione – ha detto Barbara Mangiacavalli, presidente della Federazione Ipasvi -  come hanno dimostrato e dimostrano in questa calamità, ma sono anch’essi persone e per questo hanno necessità di aiuto  nel momento del vero bisogno. E’ compito dei Collegi e della Federazione che li rappresenta dare tutto il supporto perché possano tornare con la massima serenità a prendersi cura di chi ha bisogno. E’ compito dei Collegi e della Federazione prendersi cura di loro”.
In occasione dell'incontro è stato anche realizzato un video Sand art (arte della sabbia) per testimoniare la vicinanza degli infermieri alle popolazioni terremotate. Eccolo:
 
Fonte: FNC

Ipasvi e Fnomceo: Comitati centrali insieme al lavoro

Si è svolto a Roma, nella sede della Fnomceo, il primo incontro congiunto tra i Comitati centrali della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici e degli Odontoiatri e della Federazione nazionale dei Collegi Infermieri Ipasvi.

“Auspichiamo che questo sia l’inizio di un percorso positivo e costruttivo che ci faccia recuperare, anche a un livello politico, quella collaborazione che mettiamo tutti i giorni in pratica nel nostro lavoro – ha esordito il presidente della Fnomceo, Roberta Chersevani, aprendo l’incontro.
Sulla stessa lunghezza d’onda il Presidente della Federazione Ipasvi, Barbara Mangiacavalli, che ha affermato: “L’intenzione è che questo momento di confronto diventi un appuntamento strutturato, per capire, concretamente, come poter lavorare insieme, in modo da offrire soluzioni e modalità prima che ci vengano imposte dall’esterno” 
Come è stato più volte ripetuto sia dai Medici sia dagli Infermieri, se “al letto del malato”, per il bene del paziente, è facile trovare una concertazione e sanare eventuali conflitti, più difficile è fare altrettanto su un piano politico.
Collaborazione, concertazione, complementarietà delle professionalità di ognuno, onestà intellettuale: queste le parole d’ordine dell’incontro, condivise dai rappresentanti dei due Comitati Centrali.
Alla fine, la promessa di rivedersi presto per istituire un Tavolo di posizionamento, che formuli istanze e proposte concrete da portare ai rispettivi Consigli Nazionali.
“Le problematiche di base delle nostre professioni sono le stesse – ha concluso Chersevani.- è necessario fare fronte comune, per affrontarle con quella onestà che ci siamo ripromessi”. 
Fonte: FNC

La Federazione Ipasvi entra nella Commissione Lea

Il ministero della Salute ha comunicato alla Federazione Ipasvi l’accoglimento della richiesta per l’inserimento di un rappresentante degli infermieri in seno alla Commissione nella persona della Presidente o suo delegato.

Così per la prossima riunione, fissata il 18 gennaio, in cui dovranno essere discussi tra l’altro i pareri ai nuovi livelli essenziali di assistenza espressi dalle commissione Parlamentari, accanto ai componenti di diritto della Commissione e alla FnomCeO, chiamata fino a oggi come unica Federazione a partecipare ai lavori, la convocazione  è arrivata ufficialmente anche alla Federazione Ipasvi.

Alla base della richiesta Ipasvi accettata dal ministero, l’ampia attenzione dedicata dai Lea al territorio come luogo in cui si è svolta l’evoluzione epidemiologica che ha consentito i miglioramenti dal punto di vista della salute e della lunghezza e qualità della vita e il ruolo essenziale e istituzionale della Commissione nel controllo sulla loro applicazione e nell’opera di revisione continua per adeguarli in tempi contenuti e mantenere sempre una stretta correlazione tra il bisogno dei cittadini e l’obbligatorietà delle strutture di rispondere a questo. 
“I Lea – dichiara Barbara Mangiacavalli, presidente della Federazione nazionale Ipasvi - possono rappresentare l’opportunità di favorire l’introduzione nelle Regioni di nuovi modelli di assistenza in cui, come tutte le analisi nazionali e internazionali attuali sottolineano, l’infermiere assume un ruolo di case e care manager dell’assistenza in team e stretta connessione con le altre figure, ognuno secondo la propria professionalità e le proprie responsabilità e soprattutto in modo coordinato e armonico rispetto ai bisogni di salute reali e alle esigenze dei cittadini. Per questo e per il nuovo e importante ruolo che gli infermieri svolgono negli ambiti descritti, appare utile la loro partecipazione attiva alla Commissione, di cui ringraziamo il ministro Lorenzin”
 
Fonte: FNC

Posta Elettronica Certificata

ATTIVAZIONE PEC

E' iniziata l'attivazione della PEC gratuita agli iscritti al Collegio di Piacenza

Coloro che intendono aderire alla iniziativa devono telefonare alla Segreteria ( 0523. 712674) nell'orario di apertura per fissare un appuntamento.

E' necessario avere con se:  1) carta d'identità in corso di validità

                                          2) codice fiscale personale

                                          3) indirizzo mail personale (NO AZIENDALE)

Saranno successivamente contattati in base alle disponibilità dei consiglieri formati per l'attivazione della PEC.

Maria Genesi