In questa sezione sono inseriti due documenti della storia infermieristica, un allegato, due distintivi della scuola I.P. due foto del corridoio della scuola e le tappe di formazione presso la scuola dal 1926/27 ad oggi.

Il primo documento è la traduzione in italiano di una dispensa "Manuale di assistenza agli ammalati" tecnica dell'infermeria di A M V. E. POPE istruttore alla scuola presbiteriana di New York tradotto nel 1927 ad uso della scuola per Infermieri dell'ospedale civile di Piacenza.

Il secondo documento è il "Regolamento degli infermieri" approvato dal Consiglio Amministrativo degli Ospizi con delibera 8 Febbraio e 12 Luglio 1926 n° 68 e 350 e della giunta provinciale amministrativa in ordinanza del 23 Aprile (n° 134 Div.2°) e 3 Settembre ( n° 8118 n° 2 ) stesso anno per l'ospedale Civile di Piacenza.

La traduzione della dispensa risalente al 1927 e il regolamento dell'ospedale civile di Piacenza a pagina 8 e 9 Gradi e classi degli infermieri che così cita "... la terza classe comprende gli Infermieri, che dopo un periodo di prova sono stati riconosciuti atti al servizio per aver superato con lodo gli esami della scuola infermieri istituita nell'ospedale ........." fanno presupporre che la scuola e quindi la formazione degli infermieri all'ospedale di Piacenza avvenisse prima dell'istituzione ufficiale Ministeriale del 23 Novembre 1932 (l'autorizzazione c'era anche per l'istituzione della scuola per A.S.V. però mai attivata). Pertanto si può ragionevolmente affermare che la scuola per infermieri a Piacenza è stata una delle prime in Italia.

Il regolamento degli infermieri elenca una serie di norme comportamentali cui l'infermiera era tenuta a rispettare. Alcuni esempi: il passaggio delle classi ( Art 12 ) per gli infermieri avveniva anche tramite un giudizio che il Primario e la Capo Sala del Reparto stilavano a fine anno.questo è rimasto in vigore fino al 1968 A pag.16 -17 si cita la compilazione di bollettini di supplemento, questi riguardavano tutto il materiale di uso comune, aghi, termometri, siringhe, lenzuola, ecc (in particolare quando dall'inventario venivano a mancare, non per usura o rottura,il costo veniva addebitato agli infermieri del reparto) questa procedura è rimasta in vigore fino agli anni 60.

   Le fotografie del distintivo della scuola per Infermieri di Piacenza, che veniva consegnato al conseguimento del diploma. Nel rovescio era inciso il numero di matricola e il nome e cognome.

Seguono due foto del corridoio della scuola (foto 1 e foto 2) per infermieri.

Infine l'elenco delle tappe di formazione alla scuola Infermieri di Piacenza.

Questi documenti appartenenti al nostro passato potranno far sorridere qualcuno e sembrare inutili ricordi, ma sono convinta che se si conosce da dove veniamo, riusciamo a capire dove vogliamo andare e che vogliamo essere.

Ada Franzini